venerdì 11 gennaio 2013

Pokémon X e Y: l'analisi del trailer

L'annuncio ha sconvolto un po' tutti: la sesta generazione di Pokémon è in dirittura d'arrivo, e per la prima volta, i due titoli Pokémon, usciranno a ottobre 2013 in tutto il mondo (addio ritardo di 6 mesi dal Giappone!). Pokémon X e Y (ebbene si, Game Freak e Nintendo hanno finito la tabella cromatica!) saranno i primi titoli Pokémon (della serie originale, escludiamo i vari spin-offs) in 3D: un passaggio diventato ormai obbligato, e scommettiamo che la Nintendo 3DS ne beneficerà parecchio! Dal breve trailer presentato, si possono scorgere interessanti caratteristiche, che forse vi erano sfuggite. Analizziamo il trailer fino all'ultimo pixel per scovare tutti i segreti e i dettagli nascosti di Pokémon X e Y!


1) Ambientazione "Europea"
Come ben saprete, tutti i precedenti capitoli dei Pokémon erano ambientati in zone che ricordavano delle regioni giapponesi (in Nero e Bianco fu introdotta la visuale sul ponte che ricordava New York, e quindi era già un segnale di cambiamento). All'inizio del nuovo trailer, però, notiamo un'importante caratteristica: Pikachu si trova su un edificio che ricorda molto la Tour Eiffel; in una seconda scena la torre si può nuovamente scorgere sullo sfondo, e gli edifici ai lati riprendono molto il classico stile europeo... Insomma, Pokémon X e Y saranno ambientati in qualche regione europea. Magari nelle prossime generazioni ci troveremo anche a catturare i Pokémon in Italia!

pokemon x y tour eiffel europa

2) Visuale dinamica
Finalmente, anche grazie al fatto che il gioco è interamente in 3D, avremo una visuale che segue i nostri movimenti in modo migliore rispetto ai precedenti capitoli: da notare soprattutto come gira la telecamera durante le battaglie, che in questo modo riesce a catturare tutti i momenti delle mosse per rendere gli scontri molto più coinvolgenti. Per i giocatori più piccoli, inoltre, questa visuale durante le battaglie, li immedesimerà meglio grazie alla maggior somiglianza con gli scontri della serie animata.

pokemon x y battaglie

3) Pokémon X, Y... e Z
Dopo le versioni Blu e Rossa ci fu la Gialla; dopo Oro e Argento, la Cristallo ecc... Possiamo dire con tutta certezza che il titolo successivo ad X (rappresentato dal Pokémon leggendario che assomiglia a un cervo) e Y (rappresentato dal leggendario volante di colore rosso) sarà chiamato Z (rappresentato da...? Voglio proprio vedere un Pokémon a forma di Z! Forse un drago o un serpente). Il motivo più banale è sicuramente quello per cui la Z viene subito dopo X e Y, ma probabilmente il motivo più logico è che X, Y e Z sono le tre lettere che rappresentano le 3 assi di un ambiente tridimensionale (ogni riferimento è puramente casuale!).

pokemon x y z

4) Cari buon vecchi Pokémon
I Pokémon della sesta generazione visibili sono solamente i tre starter e i due leggendari. Tutti gli altri Pokémon che si vedono nel trailer appartengono alle vecchie generazioni: Magikarp, Golurk, Munchlax, Kirlia, Pansear, Patrat, Pikachu, Litwick, Psyduck, Weavile, Audino, Mienfoo e Dratini. Tutti questi Pokémon (anche tramite a loro pre-evoluzioni ed evoluzioni), ricoprono tutte le generazioni dalla prima alla quinta. Sicuramente un'ottima notizia per cominciare questa nuova era dei Pokémon. Bisogna capire se effettivamente verranno usati tutti i vecchi Pokémon, anche perchè il modello usato per Pikachu è differente rispetto a quello visibile nel Pokèdex 3D per Nintendo 3DS... Game Freak sarà così magnanima da creare nuovi modelli per ogni Pokémon?


5) Personaggio personalizzabile?
A prescindere dal fatto che il personaggio femminile assomiglia incredibilmente allo sprite dell'allenatrice Ranger in Pokémon Bianco e Nero 2, diciamo che sembra esserci una novità sostanziale sotto il punto di vista della gestione del nostro pg. Perchè, all'inizio del trailer, l'allenatore si guarda allo specchio? Certo, potrebbe essere perchè vuole darsi un'occhiatina a come stanno i capelli prima di partire per la grande avventura, ma non sarà mica perchè, prima di iniziare, potremo scegliere una personalizzazione? Se notate bene, il personaggio maschile indossa degli occhiali sopra il berretto in tutte le scene in cui compare... tranne nella scena in cui salta con la liana! E' chiaro quindi che almeno avremo degli accessori su cui sbizzarrirci: con gli scambi e le battaglie online divenute pressochè quotidiane, sarà interessante trovare personaggi che non appaiano tutti uguali come al solito!

6) Esplorazione, scontri e incontri
Come avrete potuto notare, non potrete muovervi con totale libertà: saremo sempre vincolati a "destra, sinistra, su, giù", senza poter andare in giro a 360 gradi. Credo che da una parte sia meglio così, in quanto si mantiene un bel pilastro di ciò che è stata l'intera saga per i videogiocatori. Chissà se dovremo dire addio alla classicissima bicicletta: quest'anno ci aspettano i pattini! Gli sfidanti ci aspetteranno sempre fermi come dei pali della luce, pronti ad aspettare il nostro arrivo! L'erba alta sarà divisa in piccoli quadrati, per riprendere ciò che è sempre stato. I luoghi visibili nel trailer appaiono molto caratteristici e le palestre sembrano sfruttare al meglio "enigmi" legati al movimento continuo delle stesse.

pokemon x y montagne laboratorio

7) Logo giapponese e un mistero nascosto
Nei due loghi giapponesi delle versioni di X e Y, si può notare una specie di medaglia color arcobaleno, con all'interno delle strisce che ricordano il DNA: che non sia forse un indizio sul fatto che si darà molto peso a mutazioni genetiche dei Pokémon? Quello che sembra un laboratorio nella foto sopra potrebbe essere proprio il luogo in cui si effettuano le ricerche. Inoltre, X e Y sono anche le due lettere che rappresentano i cromosomi maschili e femminili per determinare il sesso... Sempre più cose combaciano!

pokemon x y loghi giapponesi dna

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina